top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreMarco Zanotti

Due workshop a maggio

Aggiornamento: 4 apr



Che cos’è che fa sì che la cumbia o la musica congolese siano così irresistibili e ci facciano scattare in piedi e ballare?Quali sono i rapporti tra gli strumenti, non solo le percussioni, per cui magicamente inizia l’euforia? Qual è il ruolo, ad esempio, dello shekeré nelle orchestrazioni di Fela Kuti, del tamburello nella pizzica o del basso nella salsa cubana?


Da molti anni vado in giro per il mondo cercando e vivendo le musiche più diverse, soprattutto nei contesti sociali in cui si balla. Questa masterclass è l’occasione per condividere osservazioni e deduzioni che derivano dalle mie osservazioni sul campo, affinché chi suona, chi sta imparando a farlo, o anche solo chi ama ascoltare la musica e ballare, possa individuare alcuni meccanismi ricorrenti delle musiche che ci fanno muovere.


Gnawa, juju, bikutsi, champeta, cueca, merengue, funanà, rastapé sono solo alcune delle tradizioni musicali votate in maniera indissolubile al ballo, compresi alcuni macro-generi che al loro interno hanno declinazioni diversissime come il samba o la rumba.Nelle tre ore di masterclass osserveremo alcune di queste ritmiche cercando di indagarne gli equilibri e i segreti, partendo spesso da un’idea di ritmo lontana da quella occidentale, non basata sulla scrittura, sulle battute o sul metronomo ma su concetti analoghi ma dal significato profondamente diverso, come quello di pronuncia, cadenza o clave.


Quando: domenica 14 aprile

Dove: SPAM! – via Don Minzoni 34, Porcari (LU) – maps

Durata masterclass: 3 ore (dalle h10.30 alle h13.30)

Numero massimo partecipanti: 15

Destinatari: musicisti e studenti di musica


➤ Per prenotarsi: scrivere a info@spamweb.itCosto: 25 euro (+ 2 euro per tesseramento SPAM!)

È consigliato portare il proprio strumento


per ulteriori informazioniinfo@spamweb.it – mob. 3483213504 – 3483213503


__________________




Sabato 4 maggio (h14 > h18.30)

Sghetto Club, Bologna


"WORKSHOP DI PERCUSSIONI AFRO-COLOMBIANE"

a cura di David Rojas e Marco Zanotti




Uno sguardo sull’immenso panorama di ritmi di derivazione africana in Colombia: non solo cumbia nelle sue diverse varianti ma anche mapalé e bullerengue di San Basilio de Palenque, puya di San Jacinto e currulao della costa pacifica. Durante le sei ore del workshop si studieranno le specifiche tecniche dei diversi strumenti utilizzati e verrà presentato ogni singolo ritmo con degli accenni anche al contesto culturale in cui ognuno di essi è inserito. Attraverso ascolti e canti corali si imbastiranno di volta in volta ensemble per ricreare le poliritmie dei ritmi affrontati.


Conducono DAVID ROJAS, percussionista di Bogotà con anni di esperienza in vari progetti musicali e didattici, insieme a MARCO ZANOTTI, poliedrico musicista romagnolo, membro delle band Cumbia Poder e Del Barrio, oltre che direttore della Classica Orchestra Afrobeat e di Cucoma Combo.


STRUMENTI

Gli strumenti utilizzati, e in larga parte già presenti, saranno:- tambora colombiana (in alternativa dundun africano o bombo leguero) - tambor llamador (in alternativa conga o kenkeni africano)- tambor alegre (in alternativa djembe o quinto)- maracas e maracones- guira e guacharaca- guache

Sono ben accetti, previo avviso, eventuali ospiti con gaita colombiana, caña de millo o marimba!


Verranno fornite maggiori indicazioni al momento dell’iscrizione.


ORARI ______________ ritrovo h 14 - workshop h 14.30-18.30 (totale: 4 ore)

COSTO _____________ 40€

ISCRIZIONI e INFO __ marcozanottimusica@gmail.com (max 20 partecipanti)





A seguire, alle ore 22.30

CUMBIA PODER presenta il nuovo album Paquete


Carlos Forero (col) – voce, chitarra

Andrés Langer (arg) – piano, synth, fisa, voce

Marco Zanotti (ita) – batteria, voce

Matteo Salvatori (ita) – percussioni

guest: David Rojas (col) – percussioni






12 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

댓글


bottom of page